social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

26 febbraio 2015

RECENSIONE - Nel Profondo di Giuliana Ricci

TITOLO: Nel Profondo
AUTORE: Giuliana Ricci
EDITORE: Dunwich Edizioni

Nel Profondo mi ha affascinato subito sia per la trama che per la cover e non mi ha delusa.

L’urban fantasy quando si lega ai miti e alle legende assume un’attrattiva particolare, diviene antico ma attuale, e anche un po’ magico.

Protagonista è Ario, noto sommozzatore che durante un’immersione si sente attratto da una voce, una melodia che lo porta a Jamila, una sirena che ci consente di ripercorrere le origini della sua specie, una genesi che affonda nella mitologia e in una storia che ammalia il lettore proprio come il canto di una sirena.

La nascita delle sirene e il loro mondo sommerso catturano l’attenzione, anche se alla fine lasciano un po’ di curiosità. La civiltà degli abissi, che tanto attira Ario, resta celata e sicuramente qualche altro avventore avrà avuto, come me, il desiderio di conoscere maggiormente quel regno marino di cui si ha una splendida immagine ma che non si riesce a vivere dall’interno. Come se noi lettori fossimo esploratori indegni.
Ario si guardò intorno. C’erano zone d’acqua smossa dove una specie di vento sembrava sbuffare e colpire il corpo con tiepidi aliti. Un campo di alghe ondeggiava davanti a lui, accarezzando la foschia che velava il suo sguardo ma senza impedirgli di riconoscere i dettagli del paesaggio. Era ancora fuori dalla città, distante dal chiarore generato dai suoi fuochi liquidi che bruciavano grazie a un’alchimia segreta.
Per quanto concerne i protagonisti, il loro rapporto è accennato e sembra non esserci un reale legame tra i due. Jamila chiama a sé Ario per essere liberata ma non ho percepito una vera affinità a unirli. Lui è sicuramente spinto dalla sete di conoscenza e da una grande ammirazione; lei, invece, risulta un personaggio austero e tormentato, spinto ad agire per raggiungere uno scopo e non per la presenza di un sentimento che non deve essere per forza amore, sia ben inteso. Jamila, dunque, mi è sembrata fredda, mentre Ario molto energico e passionale: passione per il mare, l’avventura, la scoperta e l’ignoto. È un personaggio vivo e che trasmette emozioni.

Il testo è breve, scorrevole, lo stile dell’autrice delicato. Nel Profondo è un racconto amabile e ben scritto, con un finale perfetto a chiudere gli eventi.

❤❤❤❤

TRAMA

Quali leggende o ignote realtà nasconde la profondità dell’oceano? I ruderi di una civiltà perduta, il canto di un’eterea creatura o forse solamente un miraggio?
Ario è un esploratore e un esperto di immersioni subacquee. Conosce bene il fascino e la pericolosità dei fondali ma neanche immagina quale abisso di segreti possa celare. Alcune foto lo hanno incuriosito. Ritraggono strutture di roccia tagliate con precisione e figure geometriche simili a costruzioni templari. Potrebbero essere formazioni naturali, i risultati di un’abile manipolazione grafica oppure i resti di una città sottomarina. Lui è intenzionato a svelare il mistero. Diverrà prigioniero di un richiamo irresistibile e testimone di un antico destino che lo porterà sulle tracce di un mondo sommerso.

4 commenti:

  1. L'ho letto un mesetto fa, è molto carino e si legge in un soffio ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ho percepito un'atmosfera magica *-*

      Elimina
  2. Sembra molto carino e, sono d'accordo con te, la cover è bellissima :)

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ