9 dicembre 2013

RECENSIONE - Stryx di Connie Furnari

Titolo:Stryx
Autore: Connie Furnari
Editore: Edizioni della Sera



Stryx è un Paranormal Romance che presenta le tipiche caratteristiche del genere: un trasferimento, un liceo, una ragazza imbranata con l’altro sesso e poco appariscente e, ovviamente, un ragazzo da amore epico, solo che questa volta non è il ragazzo la creatura soprannaturale ma lei: Sarah è una strega!

La Trama è piuttosto classica, streghe contro umani, riviviamo le persecuzioni di Salem in età moderna e grazie ai flashback possiamo anche comparare e assaporare passato e presente. Sarah si ritrova ad affrontare una nuova caccia alle streghe, cambiano i tempi ma non le credenze e così è costretta a combattere con dei cacciatori, mettendo in piedi un piccolo esercitò di streghe, un po’ come fa Buffy nell’ultima serie, dove raduna le nuove mini cacciatrici.  

Cosa mi lascia perplessa di questa storia?
Perché tutte le streghe e i cacciatori sono adolescenti? Non si accenna ad adulti in questa battaglia, è una lotta tra giovani come se non esistessero persone mature nelle rispettive fazioni.
Le streghe sono armate dei loro poteri e i cacciatori di coltelli particolari che però non hanno nulla di magico o protettivo, per questo mi chiedo: come mai le streghe non eliminano il nemico subito, considerati i loro poteri? I cacciatori ammazzano pugnalando e sgozzando, quando un solo tocco di una strega potrebbe farli volare per aria, soprattutto Sarah che è la strega più potente.
C’è una maledizione che costringe le due streghe protagoniste a rinascere e a morire all’infinito, ma non si parla mai dei genitori, anzi all’inizio pare di capire che Sarah non abbia una famiglia ma che usi la scusa di una famiglia in viaggio per giustificare la loro assenza (poi magari ho capito male io).

I personaggi: Sarah è una strega secolare che ritorna a Salem dopo un lungo periodo di auto-esilio dovuto alla terribile esperienza della caccia alle streghe. La ragazza, nonostante i tanti decenni di vita che lei ricorda benissimo, par non esser cresciuta, così come la sorella Susan con la quale condivide il destino di strega. Nonostante il passato, il loro comportamento è tipicamente adolescenziale e questo mi sembra un po’ forzato, io mi aspettavo più maturità da protagoniste del genere ma, in effetti, per tornare volontariamente al liceo si deve per forza avere “uno spirito giovane”.  Sarah e Susan, sono gli opposti, il diavolo e l’acqua santa, e Susan è decisamente un personaggio più divertente e accattivante rispetto alla sorella, che nonostante “lo spirito giovane” rimane bacchettona e con stile nel vestire riconducibile all’epoca dei puritani…
Parlando dell’amore epico, l’oggetto della love story è Scott, un ragazzo che sembra essere legato al passato di Sarah e che quindi la attrae particolarmente. Un personaggio non molto forte, sembra sempre piuttosto succube e mai deciso.
Il mio preferito è il leader dei cacciatori, Marco: orgoglioso, presuntuoso, fedele ai propri ideali, ma poi mi cade sul finale, non mantenendo quell’orgoglio e quella convinzione che me lo avevano fatto stimare. Un "out od Character" creato forse per dare una sorta di lieto fine a tutti i personaggi principali.

La trama è lineare, ho previsto bene o male quello che è successo e nonostante le perplessità esposta nei tre punti precedenti, la lettura è stata molto piacevole. 
Lo stile dell’autrice è scorrevole, un linguaggio semplice che si assimila al primo colpo, culla il lettore e lo conduce delicatamente sino all’ultima pagina. 

Mi sono piaciuti i piccoli riferimenti storici a fatti e persone collegate alla protagonista e a sua sorella in epoche e vite diverse. Ho trovato alcuni spezzoni particolarmente ironici e divertenti, ed è la caratteristica del romanzo che ho preferito.

Stryx è un bel Paranormal Romance, romantico ma con un po’ di sana azione in un contesto tra il soprannaturale e il liceale.  



❤❤❤ 1/2

TRAMA
Dopo aver vissuto in Inghilterra, Sarah, una potente strega, torna a Salem decisa a ricominciare una nuova vita senza la magia. Inaspettatamente, giunge la sorella minore: Susan, strega intrigante e perversa che ha scelto di passare al lato oscuro per la sete di potere, determinata a sconvolgere l’esistenza di Sarah e degli ignari studenti del liceo di Salem. La vita scolastica si rivela fin da subito molto più dura del previsto. L’unico apparentemente interessato a conoscerla è un giovane dai grandi occhi grigio azzurro: Scott. Il solo ad essere in grado di risvegliare in lei antichi sentimenti che credeva ormai essere assopiti. Ma Salem ben presto comincerà ad essere sconvolta da numerosi delitti inspiegabili, il cui unico filo conduttore sarà un marchio a forma di ‘S’ posto sulle vittime. Le strade della cittadina diventano pericolose trappole mortali, e a Sarah non resterà altro che affrontare il suo oscuro passato per poter salvare le altre giovani streghe e se stessa.
 photo signature_1_zpsb460c04b.gif

5 commenti:

  1. una bella analisi del testo. complimenti!

    RispondiElimina
  2. Questo libro mi ha incuriosita dalla prima volta che l'ho visto, mi attira moltissimo! 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto carino, il classico streghe contro cacciatori... ma con protagonisti giovani :)

      Elimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ