18 novembre 2013

FILM - Match Point

Match Point è un film del 2005 scritto e diretto da Woody Allen.

TRAMA
La pellicola è un film drammatico caratterizzato da situazioni tipiche del thriller. L'intreccio amoroso tra l'ex tennista Chris Wilton (Jonathan Rhys-Meyers), la moglie Chloe (Emily Mortimer) e l'amante Nola Rice (Scarlett Johansson) è inserito in un contesto in cui emergono le tematiche della moralità, della stratificazione sociale, del ruolo del denaro e della fortuna nella vita: per queste ragioni l'opera può essere paragonata a un film precedente di Allen, Crimini e misfatti (1989).
Le difficoltà economiche del regista a girare il film a New York lo costrinsero a riscrivere parzialmente la sceneggiatura, adattandola all'ambiente londinese, e a scegliere un cast interamente britannico (eccezion fatta per la Johansson).
Il film annovera tra i riconoscimenti ottenuti una candidatura ai Premi Oscar 2006 nella categoria migliore sceneggiatura originale.

fonte: wikipedia

RECENSIONE

Un film che inizia lento ma poi prende un suo ritmo. La sceneggiatura contrappone molte tematiche iniziando da due realtà sociali diverse che si avvicinano e si scontrano, finchè l'una non prevale sull'altra. Il protagonista è assuefatto dal suo nuovo status sociale, tanto da cambiare radicalmente. La metafora del tennis con una precisa situazione del film è lampante è chiara agli occhi dello spettatore e come dice il protagonista nella vita conta anche la fortuna. Un Jonathan R. Meyers affascinante e raffinato, una Scarlett Johansson sexy e provocante, situazioni calde ma non volgari, amore e passione, difficoltà è indecisione, moralità e pulsioni, tutto ciò per un finale che lascia lo spettatore a bocca aperta perché gli elementi sono stati combinati talmente bene da far immaginare altro. Questo film, a parte i due attori protagonisti che io trovo eccezionali, merita una chance.

Match Point - Chris Wilton (Jonathan Rhys-Meyers)    
In ogni cosa è importante avere fortuna. Il lavoro è indispensabile ma hanno tutti paura di ammettere quanta parte abbia la fortuna. In fondo gli scienziati stanno confermando sempre di più che la vita esiste solo per puro caso: nessuno scopo, nessun disegno.
Match Point - Chris Wilton (Jonathan Rhys-Meyers)   
Colui che disse: preferirei essere fortunato piuttosto che abile
aveva capito tutto della vita. Le persone non vogliono accettare il fatto che gran parte della nostra vita dipende dalla fortuna. È spaventoso pensare quante siano le cose che sfuggono al nostro controllo.

Buona visione
 
 photo signature_1_zpsb460c04b.gif

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ