social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

3 luglio 2013

RECENSIONE - Beautiful Sin - Part 01 di Violet Nightfall

Titolo: Beautiful Sin Part 01
Autore: Violet Nightfall
Editore: Self-Publishing


Devo dire che l'impatto con questo romanzo non è stato dei migliori, perché l'ho trovato "difficile da seguire", essenzialmente per due ragioni.
La prima riguarda i troppi nomi da ricordare (originali e fittizi; di creature, razze, popoli e chi più ne ha più ne metta) e neanche tanto semplici, da poter associare facilmente aipersonaggi. Questo confonde un po', in particolar modo quando si è appena entrati nella storia. Durante la lettura ci si sofferma a pensare: "aspetta questo nome si riferisce a..." e quindi la lettura viene interrotta per lasciar andare la mente indietro alla ricerca della risposta.

Per quanto riguarda il secondo motivo, lo stile è molto descrittivo, forse troppo.  Personalmente la cosa che mi pesa di più sono le troppe metafore e credo che questa sovrabbondanza allontani anche per un attimo il lettore dalle vicende narrate. Alcune mi hanno fatto storcere il naso, mentre altre mi hanno fatto pensare: "ah però bello".  Il linguaggio è semplice, quindi si leggerebbe anche con molta scioltezza se non ci fossero questi eccessi. Una descrizione in particolare mi è rimasta impressa (e mi ha un po’ infastidito),  quella della fata informatrice. C’è stato un abuso del "color fragola"... Violet davvero,  avevi voglia di frutta quando hai scritto di Phin? XD
Nonsotante tutto, ammiro questa capacità di descrivere nei dettagli e tramite parallelismi.

Passiamo alla trama, le idee alla base della storia sono notevoli, l'intreccio delle vicende e la creazione di tutto il mondo fantastico di Ithil, delle gerarchie e delle creature,  è elaborato e il collegamento alla religione cristiana l’ho trovato eccezionale! 

Accanto al protagonista Max (o Thanatos) ex Hunter di Ithil, troviamo una figura alquanto evanescente: Chanel,  che nelle prime pagine pare sparire per poi tornare alla ribalta verso gli ultimi capitoli, che poi sono quelli che ho preferito e hanno risvegliato il mio interesse. Il rapporto  tra Max e Chanel è particolare,  lui se ne innamora con uno sguardo, lei se ne innamora perché bello, sexy, carismatico e str****. L’innamoramento di Max mi pare affrettato, forse la mia mente non è abbastanza romantica per concepire un’evoluzione così veloce di un sentimento come l’amore.
Capisco un attrazione fisica, intellettuale, un gran interesse, ma proprio l’innamoramento non lo riesco a dare per plausibile… all’inizio pensavo che fosse un capriccio per il protagonista conquistare e possedere Chanel, perché in quanto bella ereditiera poteva essere di suo interesse, ma la confessione del suo amore, che sembra quasi un avvenimento epocale, (dopo due settimane di frequentazione sul lavoro e un solo appuntamento andato a rotoli sul finale) mi ha lasciato perplessa. Per me un colpo di fulmine non può arrivare a “tanto” in così poco tempo, soprattutto se si tratta di persone mature e che dovrebbero essere più razionali e in questo caso, Max, come egli stesso dichiara non è solito ad aprire il suo cuore, quindi non mi spiego lo scoppio di questo grande sentimento...  ma è un parere personale. A parte ciò, i personaggi principali, sono ben delineati: ironici, difficili, l’uno tiene testa all’altro in un rapporto che sembra basato su una simpatica conflittualità.
Il romanzo è  sicuramente interessante, con una trama ben articolata, dove la storia d’amore, almeno in questo primo volume, è secondaria ma si mette in evidenza con un elegante sfoggio di passione, che da un tocco caldo alla storia, non solo perché Max ha il potere di governare il fuoco.
Beautiful Sin - Part 01 è l’esordio di un’autrice che solo per l’immensa fantasia, originalità e attenzione all’elaborazione del suo mondo fantasy merita la fiducia del pubblico. Il romanzo lo trovo indicato per giovani e adulti, uomini e donne, e non è un affermazione che mi sento di fare spesso. Violet ha una marcia in più in questo senso e sono sicura che continuerà a stupire con le sue trame intricate.

By Nel
 
TRAMA
La prima volta che Maximillian Cox, facoltoso imprenditore di Manhattan, incontra Chanel Smith, giovane e bellissima ereditiera, ne rimane folgorato; da questo preciso istante si prodiga anima e corpo per averla. Quando però crede di essere riuscito nel suo intento, il mondo che lo circonda frana e crolla: la morte del suo migliore amico, Leon, lo catapulta ancora una volta in un passato fatto di guerre, sangue e creature Immortali. Un complotto sta minando gli equilibri politici della sua Madrepatria, Ithil, una dimensione parallela sospesa sul mondo Mortale. Maximillian si riappropria del suo antico nome da guerriero, Thanatos, e si addentra tra gli orrori di un'apocalisse imminente...

Beautiful Sin - Part 01 potete trovarlo su amazon
 photo signature_1_zpsb460c04b.gif

2 commenti:

  1. *_________________* grazie mille!!!! Bellissima recensione e sono d'accordissimo con le tue critiche, molto costruttive peraltro uwu Per quanto riguarda Phin... sì, mi fa venire in mente la frutta XD sempre e in ogni momento.. fragole, ciliegie XDVorrei però spiegare una cosa sull'innamoramento di Max.. all'inizio spiega che ha incontrato Chanel un anno prima e ne è rimasto totalmente folgorato.. ho voluto inserire il tipico colpo di fulmine >w< non so se può spiegare il suo innamoramento repentino ma in questo mi somiglia.. cioè.. l'ho provato sulla pelle con il mio attuale fidanzato XD colpo di fulmine e innamoramento a 360°... può sembrare strano XD ma è così!
    Un bacione! E grazie della recensione **

    RispondiElimina
  2. Sì ho letto dell'incontro l'anno prima e ho capito del colpo di fulmine, ma ho visto la dichiarazioni di quest'uomo come una gran confessione di sentimenti e nper me l'amore nasce con la frequentazione e la conoscenza, non da un colpo di fulmin che può essere l'inizio di qualcosa. Poi ognuno ha le proprie esperienze e una propria sensibilità quindi ognuno la penserà in un modo :)
    Sono contenta sia stata costruttiva la recensione, grazie a te per averla apprezzata

    Nel

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ