social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

18 aprile 2013

RECENSIONE - Damned di Claudia Palumbo

Titolo: Damned
Autore: Claudia Palumbo
Editore: Sperling & Kupfer


La parola che caratterizza questo romanzo è: sconnessione, in senso ampio, molto ampio...

Il testo è diviso eccessivamente, sembra per dar voce per forza a tutti i protagonisti, soprattutto nella prima parte. Credo che gestendo meglio questa frammentazione, il romanzo avrebbe acquisito scorrevolezza. Personalmente, amo sentire i personaggi parlare in prima persona, ma c'è tempo e modo di far parlare tutti, e questo tempo e modo poteva essere migliore in Damned. 

La trama: attinge fin troppo a saghe vampiresche già conosciute come Twilight e The Vampire Diaries, con una "inzuppatina" anche in Buffy. Appena sembra ci sia qualcosa di nuovo, sbuca una specie di calco di cose già viste... Il finale della storia, be', forse è la parte migliore del libro, anche se poi si conclude nella banalità... Diciamo in un semi-classico... 

Ora con ironia farò alcune osservazioni.

- La ragazza protagonista Cathy lascia la città per una delusione d'amore. Okay, allora alcune donne dovrebbero fare il giro del mondo! Avrei preferito una causale diversa... 

- Berlino, sembra la brutta copia di Forks, grigia e piovosa. Io sono stata a Berlino e ho trovato il sole, tutti i giorni... Magari accidentalità! Magari avrei scelto l’Inghilterra per avvicinarmi ai cieli grigi…

- Cathy come arriva in Germania, si trova davanti alla tv e prova questa improvvisa eccitazione per due rockettari, solo grazie a un video e sempre da quel video musicale, sicuramente fatto di luci e chiaro scuri, lei nota gli occhi di entrambi i gemelli, e soprattutto la differenza di riflesso dorato... Plausibile? Lasciamolo per plausibile, avrà una super vista!

Potrei continuare con altre note, ma non voglio spoilerare troppo! Sono presenti numerose imprecisioni e "cose strane e talvolta senza senso", inoltre il testo pecca di superficialità in alcuni casi.
La cover mi ha tratto in inganno, è il classico esempio del detto: non giudicare un libro dalla copertina.

I PROTAGONISTI

Abbiamo i gemelli Von Schaden un misto tra i fratelli Salvatore e i Tokio Hotel, che sono attratti, come degni Edward Cullen tedeschi, dall'odore di una insulsa ragazzetta che sarebbe la Bella Swan Dark del mediterraneo... 

Molti personaggi sono di contorno, poco caratterizzati e quelli più caratterizzati, ovvero i tre protagonisti, man mano perdono spessore. Le differenze tra i gemelli Von Schaden si appiattisce poco alla volta, diventando quasi l’uno il clone dell'altro.

Il personaggio che più colpisce è l'amica dei due vampiri protagonisti, Engel: lei mantiene il suo carattere sino alla fine, ed è il soggetto, a mio parere, migliore: più interessante e forse più originale.

I dialoghi: ho trovato molti scambi di battute ripetitivi, come anche alcune situzioni/azioni. Sembrava quasi un cerchio: A->B->C->D->A->B ecc. 


Questo libro come commedia sentimentale, forse, sarebbe risultato più originale. Gli elementi soprannaturali innovativi ci sono, alcune idee nuove ci sono, c’è materia prima, ma doveva essere elaborata meglio, sfruttata per creare qualcosa di diverso, che non abbia il sapore di già letto, già visto, già sentito… 


Il libro, nonostante le mie osservazioni, è una lettura piacevole, se non vi danno fastidio “i riferimenti” ad altre saghe.



By Nel




TRAMA
Le canzoni non ti tradiscono ha detto Ligabue. Ma le persone, a volte, sì. Cathy, occhi blu e una ciocca viola tra i capelli nerissimi, lo ha scoperto quando Mirko, il suo primo amore, l'ha irrimediabilmente ferita. È per questo che ha messo in valigia la sua chitarra e i suoi diciott'anni, e ha lasciato la sua Napoli per raggiungere la madre in Germania e cercare di rimettere insieme i pezzi del suo cuore. Ma non sa che a Madenburg, cupa cittadina tedesca, la sta aspettando il destino. Durante un concerto a scuola su di lei si posano gli occhi indagatori di Tristan e Konstantin Von Schaden, voce e basso della band del momento, i Damned. Due gemelli che si assomigliano per un solo particolare: la straordinaria bellezza. E il potere quasi ipnotico che i loro sguardi, e la loro musica, esercitano su Cathy. Tristan e Konstantin entrano nella sua vita, sconvolgendone ogni certezza: perché i due fratelli custodiscono un segreto celato al mondo da secoli, e la loro è una storia maledetta, e maledettamente affascinante. Quando Cathy, attratta da entrambi, capirà di amare davvero uno solo, scoprirà anche che non sempre l'amore basta. A volte s'intromette il destino, e quello di Cathy è di lottare contro il Male. E contro le creature dell'ombra come i fratelli Von Schaden.

Una scelta che solo il cuore può compiere, un duplice amore che sfida il tempo, una lotta epica e mortale tra il Bene e il Male
 photo signature_1_zpsb460c04b.gif

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ